Potrebbe Accadere


di Carol Moore


Traduzione personale

Homepage dell'Angolo di carla

Un giorno, durante la notte il mondo diventò viola.

Tutto quanto virò al viola: il cielo e l'oceano, le montagne, gli alberi, gli animali e le persone, dai grattacieli più alti alla più piccola formica.
Le persone si sedettero in cerchio guardandosi l'un l'altro e chiedendosi se stessero sognando, ma nessuno si svegliò e le cose rimasero viola.
Tutte a parte una ghiandaia blu che non aveva cambiato colore ed era rimasta del più brillante blu.

La gente fù scioccata. Alcuni avevano paura, altri furono stupiti e qualcuno pensò che fosse divertente, perché insieme a tutti gli altri anche il Presidente era diventato viola. Famiglie intere erano viola come lo erano gli insegnanti, le stelle del cinema, i dottori, le balie, gli addetti alle stazioni di benzina, la Regina d'Inghilterra, il Presidente del Mozambico, i tassisti: tutti.
Si spostavano da un luogo all'altro nelle loro auto e autobus viola e andavano in bicicletta su biciclette viola e sedevano su sedie viola e mangiavano cibo viola. Anche le barrette di dolciumi di Hershey erano diventate tutte viola come gli Skittles e gli M&M's.
Le ragazze generalmente pensavano che fosse una cosa disgustosa, ma secondo alcuni ragazzi era abbastanza figo.

Gli scienziati più intelligenti del mondo si riunirono per studiare il fenomeno. Qualcosa non andava con gli occhi delle persone o era un trucco della natura? Fecero studi e prove ed analizzarono e valutarono e dibatterono e scrissero articoli su articoli, ma non riuscivano a spiegarlo.
Le persone non potevano più dire che erano "verdi" d'invidia o avevano il pollice "verde", quindi quello che dicevano e come lo dicevano cominciò a cambiare.
Qualcuno disse che il viola ora era il più importante colore del mondo perché era dappertutto, altri dissero che il viola non aveva nessuna importanza perché ce n'era troppo. Discussero e disputarono, tennero corsi e dibattiti, scrissero libri e produssero film, tutto sul problema dell'importanza o della futilità del colore viola.

Il colore della ghiandaia blu divenne un grande problema perché era un così piccolo pezzo di blu in un mondo con una così grande sorte viola.
Le persone disputarono sull'importanza di ciò . Alcuni dissero che la ghiandaia blu doveva essere un uccello molto speciale o forse non del tutto un uccello, perché solo lui aveva mantenuto il suo vero colore. Altri ribatterono che era una sciocchezza, che la ghiandaia blu mangiava i semi come un uccello e beveva acqua ed arruffava le penne e nonostante il suo colore speciale era ancora solo un uccello.

Precisamente un anno dopo il giorno in cui il mondo era diventato viola, le persone si svegliarono e trovarono che il mondo era diventato giallo.
Tutto eccetto la ghiandaia blu.

In un certo senso un mondo giallo non è affatto diverso da un mondo viola. Le persone dissero semplicemente giallo invece di viola quando parlavano delle cose. Solamente ora la ghiandaia blu era più importante che mai perché era rimasta del suo colore blu e le persone si interrogavano sul significato di questa cosa e percorrevano miglia e miglia solo per darle uno sguardo.

Due anni dopo il giorno in cui il mondo era diventato viola per poi diventare giallo l'anno successivo, cambiò ancora colore: prima arancio e in seguito rosa.
La ghiandaia blu rimase ancora blu, provocando il più grande disaccordo mai visto, fino a che il quinto anno il mondo intero diventò blu.

La prima domanda che la gente si pose riguardava la ghiandaia blu. Era stata blu? Sì , ed era ancora dello stesso colore. Non c'erano più due colori al mondo, ma uno solo: il blu. E poichè la ghiandaia blu era dello stesso colore di ognuno e di tutti, le persone cominciarono a perdere interesse. Ora che non era più così importante, la folla smise di venire a vederla e un giorno, dopo sei mesi che il mondo era diventato blu, qualcuno la fece uscire dalla sua gabbia ed essa volò via, felice di essere libera.

La mattina dopo il mondo riguadagnò il suo arcobaleno di colori come se non fosse mai accaduto nulla.

All'inizio era una novità , ma presto le persone dimenticarono che il mondo una volta era stato viola.
Dimenticarono che il mondo una volta era diventato giallo, poi arancio, poi rosa e poi blu. Tornarono a dire che erano "verdi" d'invidia o che avevano il pollice "verde".
Ma ogni tanto si chiedevano dove fosse andata la ghiandaia blu e cosa stesse facendo e, soprattutto, se fosse ancora blu e che significato avesse tutto ciò